Associazione Istruzione Unita Scuola Sindacato Autonomo


Sede Nazionale: Via Olona n.19-20123 Milano Info 3466872531



mercoledì 4 aprile 2018

I servizi di supporto per l’inclusione scolastica per studenti disabili sensoriali per l’anno scolastico 2018/2019



Con la Legge Regionale 26 maggio 2017 n.15 sono state introdotte  modifiche alla Legge Regionale 6 agosto 2007 n.19 (Norme sul sistema educativo di istruzione e formazione della Regione Lombardia), in virtù delle quali Regione Lombardia si è assunta la competenza a garantire lo svolgimento dei servizi di supporto per l’inclusione scolastica degli studenti con disabilità:
  • per gli studenti con disabilità che frequentano le scuole secondarie di secondo grado (scuole superiori) ed i corsi di formazione professionale (art. 5 comma 1 lettera f ter della Legge Regionale 19/2007);
  • per gli studenti con disabilità sensoriale che frequentano tutti gli ordini di scuola ed i corsi di formazione professionale, salvo il trasporto nelle scuole infanzia, primarie e secondarie inferiori, che rimane di competenza dei Comuni (art. 5 comma 1 lettera f bis della Legge Regionale 19/2007).
 
Le linee guida di Regione Lombardia  per l’anno scolastico 2017/2018
Regione Lombardia  con DGR nr. 6832 del 30 giugno 2017  ha approvato le nuove linee guida per lo svolgimento dei servizi di supporto per l’inclusione scolastica degli studenti con disabilità sensoriale, chiarendo come attuare e svolgere le sue competenze in materia, fino ad allora assicurati dalle Province, relative :
  • allo svolgimento dei servizi di trasporto scolastico e di assistenza per l’autonomia e la comunicazione personale degli studenti con disabilità fisica, intellettiva o sensoriale  per l’istruzione secondaria di secondo grado e alla formazione professionale per il tramite dei Comuni
  • ai servizio di assistenza per l’autonomia e la comunicazione personale degli studenti di secondo ciclo con disabilità fisica, intellettiva o sensoriale svolti per il tramite dei Comuni.
  • alla realizzazione   degli interventi per l’inclusione scolastica degli studenti con disabilità sensoriali (assistenza alla comunicazione, servizio tiflologico e fornitura di materiale didattico speciale o di altri supporti didattici), per ogni ordine e grado di istruzione e alla formazione professionale- attraverso il coinvolgimento degli enti del sistema sociosanitario (ATS)  .
Tra i servizi integrativi all'inclusione scolastica previsti per gli studenti con disabilità sensoriale,  rientrano:
  • l’assistenza alla comunicazione (a favore di studenti con disabilità visiva e/o uditiva);
  • il servizio tiflologico (per studenti con disabilità visiva);
  • la fornitura di materiale didattico speciale e gli altri supporti didattici.
 
Indicazioni per l'anno scolastico 2018/2019: Tempi per la presentazione della domande per ottenere il servizio di supporto da parte delle famiglie.
Regione Lombardia  con DGR nr X/7924 del 26.02.2018 ha ridefinito le modalità di attivazione e di erogazione dei servizi integrativi di inclusione scolastica per gli studenti con disabilità sensoriale per l’anno scolastico 2018/2019.
Alla luce delle nuove tempistiche stabilite, la famiglia a partire dal 2 maggio 2018 e comunque entro la fine dell’anno scolastico presenta la domanda, direttamente ai Servizi Sociali del Comune di residenza o all’Istituto scolastico frequentato. In questo caso è onere dell’Istituto scolastico trasmettere al Comune di residenza dello studente la domanda completa della documentazione necessaria.
La domanda deve essere corredata dalla documentazione (diagnosi funzionale in possesso di certificazione di disabilità sensoriale e di diagnosi funzionale nella quale sia esplicitata la necessità di assistenza per la comunicazione (Verbale del collegio di accertamento per l'individuazione dell'alunno disabile, ai sensi del D.P.C.M. n. 185/2006, della D.G.R n. 3449/2006, integrata dalla DGR n. 2185 del 4.08.2011)) da cui emerge la necessità del servizio,
La famiglia - a seguito della presa visione da parte della ATS delle richieste caricate a sistema da parte del Comune -  riceverà dall’ATS l’elenco degli operatori territorialmente qualificati (ritenuti idonei in seguito ad una manifestazione di interesse), al fine di scegliere l’Associazione/Ente cui far seguire il proprio figlio durante l’anno scolastico 2018/2019.
Per informazioni relative all’ente erogatore del servizio, la famiglia può rivolgersi direttamente all’ATS agli indirizzi indicati nell'allegato qui sotto La famiglia a questo punto sottoscrive con l’Ente Erogatore il Piano Individualizzato come da punto 6.2 delle linee guida.
Il rispetto di tali termini garantisce l’attivazione del servizio contestualmente all’avvio dell’anno scolastico.
Con successivi provvedimenti di ridefinizione delle linee guida per l'anno scolastico 2017/2018 è intenzione di Regione Lombardia, rendere più flessibili gli interventi previsti nel piano individuale.

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE


 






     


Nessun commento:

Posta un commento